logo-sifo
Accedi

Accedi al sito...

Username *
Password *
Ricordami

UFA: in Italia sono 256

Scritto da Angileri Manuela Il .

ufa

In oncologia è sempre più importante il ruolo svolto dalle Unità di Farmaci Antiblastici (UFA).

Si tratta di laboratori centralizzati per la produzione di farmaci antitumorali. Queste strutture però non sono distribuite in modo equo su tutto il territorio nazionale. In totale, secondo i dati raccolti dal Libro Bianco Aiom, sono 256: 128 sono al nord (pari al 38%), 61 al Centro (18%) e 67 al Sud (20%). E’ quanto emerso dal convegno “Quali modelli organizzativi nella preparazione centralizzata e gestione dei farmaci in Oncologia” promosso dall’Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e della Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie (SIFO) che si è svolto il 23 maggio presso l’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia.

La Lombardia ha il più alto numero di Unità Farmaci Antiblastici (45) seguita da Sicilia (26), Veneto e Piemonte (23), Lazio ed Emilia Romagna (20), Toscana (17), Campania (13) e Calabria (10). Molise e Valle d’Aosta hanno un solo laboratorio centralizzato.

“I vantaggi introdotti dalle UFA sia in termini economici che di qualità dell’assistenza sono enormi - afferma Marcello Pani Presidente Nazionale SIFO - Queste unità possiedono, infatti, delle attrezzature e apparecchiature molto sofisticate, avanzati sistemi informatici e sono regolarmente sottoposte a controlli rigorosi. Devono rispettare delle norme restrittive e tutto ciò è fatto soprattutto per diminuire i rischi per i pazienti. Tuttavia un’eccessiva centralizzazione della preparazione dei farmaci può ridurre la così detta flessibilità delle terapie. Oggi i trattamenti contro i tumori sono sempre più personalizzati e su misura del singolo paziente che spesso deve cambiare tipologia di cura durante la malattia. Bisogna quindi trovare un giusto equilibrio tra questi due aspetti dell’oncologia. Per questo stiamo lavorando insieme all’AIOM per stabilire dei modelli organizzativi validi per tutto il territorio nazionale”.

Per uletriori informazioni: 
Rassegna stampa SIFO 24 maggio 2017
Comunicato Stampa

Fonte: www.aiom.it

manuela angileri
farmacista, redazione SIFOweb

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies