logo-sifo
Accedi

Accedi al sito...

Username *
Password *
Ricordami

AIFA: Divieto di utilizzo lotti medicinali plasmaderivati

Scritto da Angileri Manuela Il .

divieto plasma

L’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha disposto, per motivi esclusivamente precauzionali, il divieto di utilizzo di diversi lotti di medicinali plasmaderivati provenienti da pool di plasma in cui sono confluite le donazioni di un donatore di sangue con sospetta Encefalopatia Spongiforme Trasmissibile.

Attualmente, la malattia che ha colpito il paziente è stata classificata come una "forma probabile di malattia di Creutzfeldt-Jakob". Tuttavia, per poterlo affermare con certezza, sarà necessario attendere l’esito di ulteriori analisi. Si tratta, quindi, di un provvedimento cautelativo volto a ridurre ogni rischio per la salute dei pazienti.

Le confezioni di plasmaderivati appartenenti ai lotti oggetto del divieto di utilizzo devono essere accantonate, in attesa di ulteriori indagini.

Qualora sia accertato che il donatore non è affetto della “malattia di Creutzfeldt-Jakob variante” (cioè il cosiddetto Morbo della mucca pazza), le confezioni di plasmaderivati appartenenti ai lotti oggetto del divieto di utilizzo potrebbero essere ancora utilizzabili entro la data di scadenza riportata in etichetta.

Per ulteriori informazioni: 
Divieto di utilizzo lotti medicinali plasmaderivati della ditta Biotest

Lotti oggetto del divieto di utilizzo 

Fonte: www.aifa.gov.it

manuela angileri
farmacista, redazione SIFOweb

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies