logo-sifo
Accedi

Accedi al sito...

Username *
Password *
Ricordami

Vaccinazioni sotto i riflettori: la UE premia le iniziative di tre ONG

Scritto da Angileri Manuela Il .

EU health award

Assegnati dal Commissario Europeo alla Salute e alla Sicurezza Alimentare, Vytenis Andriukaitis, i Premi della UE per la Salute alle ONG che hanno sviluppato le migliori iniziative per promuovere ed incrementare le pratiche vaccinali.

L’istituzione del premio è legata al lavoro della Commissione Europea di costruire un database di buone pratiche in vari campi riguardanti la salute (Ebola nel 2015 e l’antibioticoresistenza nel 2016). L’accesso a tale archivio potrebbe ispirare altre ONG, autorità pubbliche europee ed organizzazioni internazionali a replicare queste buone pratiche nella protezione della salute umana.

Il miglior commento all’iniziativa lo possiamo trovare nelle dichiarazioni rese dal Commissario Andriukaitis nella presentazione del premio all’annuale Piattaforma per la Politica Sanitaria della UE: “L’immunizzazione della popolazione contro le malattie causate da virus o batteri è una delle più costo-efficaci misure di salute pubblica oggi disponibili. Ancora stanno crescendo, in maniera preoccupante, idee sbagliate e scetticismo in merito alla necessità di vaccinare. Il ruolo pubblico delle Organizzazioni Non Governative è cruciale nello sforzo di assicurare un’elevata copertura vaccinale. Le ONG premiate oggi dovrebbero essere orgogliose del loro contributo ad una migliore salute pubblica attraverso le vaccinazioni. Questo premio è concepito non solo per riconoscere il loro successo passato ma anche per incoraggiare il proseguimento del loro lavoro.”

Fra 26 ONG candidate, il primo premio (€ 20.000) è stato asssegnato alla organizzazione di studenti di medicina SloMSIC Ljubljana dalla Slovenia, per la campagna innovativa contro l’esitazione vaccinale, "Project Immuno". Per aumentare la consapevolezza del pubblico sull’importanza dei vaccini, gli studenti di medicina hanno organizzato seminari per futuri genitori e studenti delle scuole superiori, in aggiunta ad una campagna vaccinale contro l’influenza. Inoltre SloMSIC incoraggia altre organizzazioni di studenti di medicina in Europa e nel mondo ad organizzare analoghe iniziative.

Il secondo premio (€ 15.000) è stato assegnato alla Associazione Nazionale Rete della Mediazione della Salute (NNHM) dalla Bulgaria che ha sviluppato il modello dei mediatori della salute per lavorare con le comunità vulnerabili. Il riconoscimento è statato assegnato per la campagna “Vaccino profilassi attraverso la mediazione sanitaria nella comunità Rom”, che si è servita di mediatori della salute per raggiungere la popolazione Rom, che occupa una posizione marginale nel sistema sanitario, ed educare professionisti.

Il terzo premio (€ 10.000) è stato assegnato alla Associazione Europea degli Studenti di Farmacia (EPSA) per la loro ben organizzata campagna “Campagna di salute pubblica 2016 sulla consapevolezza vaccinale”, che si è focalizzata nella diffusione dei benefici delle vaccinazioni a livello locale, nazionale ed europeo, sviluppo di un approccio mirato a differenti categorie sociali ed enfatizzazione del ruolo dei farmacisti nella somministrazione dei vaccini.

Altre sette ONG hanno ricevuto un riconoscimento per i loro risultati riguardo la promozione delle vaccinazioni.

Per ulteriori informazioni: 
EU Health Award for NGOs 2017
EU Health Award for NGOs promoting Vaccination  (opuscolo - edizione 2017)

Fonte: www.ec.europa.eu

ugo caroselli
farmacista, redazione SIFOweb

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies