Continuità delle cure e delle relazioni tra i setting assistenziali

Chi siamo/Contatti

 

ciaccia andrea ASCoordinatore
Andrea Ciaccia

Azienda: ASL Foggia
Ruolo: Farmacista Dirigente - Servizio Farmaceutico Territoriale
Tel. 0882 200191
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Componenti:
icona contactCostantino Domenica
Regione: Calabria
e-mail:

icona contactFerretti Antonio
Regione: Emilia- Romagna
e-mail:

icona contactFia Sara
Regione: Piemonte
e-mail:

icona contactFinocchiaro Giovanni Carlo
Regione: Sicilia
e-mail:

icona contactFiori Fabrizio
Regione: Sardegna
e-mail:

icona contactLucenti Luca
Regione: Sicilia
e-mail:

icona contactLamesta Chiara
Regione: Puglia
e-mail:

icona contactPellegrino Silvia
Regione: Emilia - Romagna
e-mail:

icona contactRapisarda Franco
Regione: Sicilia
e-mail:

icona contactSchiavone Giuseppina
Regione: Sicilia
e-mail:

icona contactSchiavone Salvina
Regione: Sicilia
e-mail: 

icona contactGrazia Mingolla
Regione: Puglia
e-mail: 

Mission

La Mission dell’area è finalizzata all’implementazione e alla diffusione di attività che favoriscano:

  • l’Integrazione fra le diverse figure professionali
  • l’Integrazione fra i diversi setting assistenziali
  • la condivisione di Percorsi Diagnostici-Terapeutici

Il contesto attuale, caratterizzato da mutamenti di tipo demografico, epidemiologico e sociale, porta inevitabilmente ad un invecchiamento della popolazione e, conseguentemente, all’aumento delle patologie croniche e cronico-degenerative. Questo impone di ripensare a rimodulare l’offerta dei servizi socio-assistenziali e delle prestazioni sanitarie in una logica di continuità assistenziale ospedale-territorio. Essa è condizione indispensabile per garantire in futuro la sostenibilità operativa ed economica del sistema sanitario.

La sfida del secolo è quella di saper coniugare la dimensione umana della salute e della terapia, a quella dei costi assistenziali e sanitari che diventano sempre più pressanti. Il Farmacista, figura professionale dalle molteplici competenze in tutti gli ambiti che attengono direttamente o indirettamente alla gestione del farmaco e del dispositivo medico, deve necessariamente adeguarsi al progressivo spostamento dell’attenzione assistenziale dall’ospedale al territorio e potenziare la propria partecipazione all’interno di gruppi multidisciplinari per la gestione delle patologie croniche.

Attivita'

Progetto su: “La Spending Review quale opportunità per assicurare l’appropriatezza delle cure erogate”. Indagine sull’organizzazione dei servizi farmaceutici, sulle modalita’ e sui percorsi d’accesso alle cure nell’integrazione ospedale-territorio.

La Spending Review è un processo volto, in un sistema in crisi economica finanziaria, al miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza del Sistema Sanitario che supera il concetto di tagli lineari. In tal senso può diventare un’occasione per liberare energie e risorse e contribuire a scelte necessarie per superare debolezze, portare a significativi miglioramenti negli outcome di salute nelle comunità assistite fondate su linee guida e prove di efficacia, sull’offerta di percorsi e/o di prestazioni definite, coordinate ed intersettoriali, sul coinvolgimento attivo del paziente, la promozione dell’autocura, e su sistemi di supporto per il miglioramento continuo della qualità assistenziale.

L’assistenza farmaceutica è uno degli ambiti del nostro SSN che negli anni è stato oggetto di una molteplicità d’interventi e provvedimenti volti a determinare una maggiore razionalizzazione della spesa ed a sopperire ai disavanzi presenti, in un momento in cui le risorse del nostro Paese risultano sempre più difficili da reperire. L’assistenza farmaceutica, inoltre, è uno dei settori del SSN in cui risultano fortemente evidenti le differenze tra la Regioni, differenze che si sono accentuate ulteriormente con l’attuazione del federalismo sanitario a seguito della modifica del Titolo V della nostra Costituzione.

La Spending Review unitamente al Federalismo Sanitario può ulteriormente evidenziare la disparità di assistenza sanitaria nelle diverse regioni italiane?

L’Area Scientifica “Continuità Assistenziale Ospedale-Territorio” della SIFO (Società Italiana Farmacisti Ospedalieri e Territoriali), ha deciso di indagare su tale argomento, tramite l’elaborazione del progetto:” La Spending Review quale opportunità per rivedere i percorsi d’accesso alle terapie”, basato sull’osservazione dell’organizzazione dei Servizi Farmaceutici, sulle modalità e sui percorsi d’accesso alle cure, nell’integrazione Ospedale-Territorio, attraverso la compilazione di un questionario diffuso sul sito web della SIFO allo scopo di evidenziare le disomogeneità nell’accesso alle cure presenti sul territorio nazionale al fine di proporre modelli condivisi ed applicabili nelle diverse realtà locali.

Questionario e risultati

Collaborazioni:

  1. Progetto Grandangolo sulle Malattie rare
  2. PHT – Lista Sifo-Federfarma: Federfarma e SIFO al termine di una serie di incontri hanno elaborato una lista condivisa del PHT che contiene una serie di proposte di modifica che si intendono sottoporre alla valutazione dell’Aifa in vista dell’attività di revisione del PHT prevista dall’art. 1, comma 426, della Legge 147/2013.
  3. Valutazione degli abstract da proporre in occasione dei Congressi Nazionali SIFO anni 2013, 2014 e 2015.
  4. Componente dell'expert panel nel progetto nazionale "AIR FOR AGITATION"(per la gestione integrata del paziente con Agitazione Psico Motoria).

Pubblicazioni:

  1. “Indagine sull’organizzazione dei servizi farmaceutici alla luce della spending review”, Bollettino SIFO 2015, Vol. 61, N. 2 Marzo – Aprile
  2. Intervista sulla farmaceutica territoriale, pubblicata sulla rivista Frammenti, N. 32, anno 2015

Attivita’ in itinere:

  1. Presentazione Del progetto: “Antipsicotici atipici nelle demenze”, in collaborazione con l’area di psichiatria.
  2. Collaborazione per l'elaborazione di una pianta organica nazionale per le farmacie ospedaliere e territoriali.

Documenti

Trattamento delle demenze:

Modelli Piani Terapeutici:

Farmaci innovativi:

Link utili in inglese

Normativa

Fibrosi Cistica

  1. Terapia antibiotica domiciliare in pazienti affetti da fibrosi cistica
  2. Legge 23 dicembre 1993, n. 548 - Disposizioni per la prevenzione e la cura della fibrosi cistica

Nomenclatore Tariffario Protesi:

  1. DECRETO 27 agosto 1999, n. 332 - Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del Servizio sanitario nazionale: modalita' di erogazione e tariffe.
  2. Elenchi allegati al Nomenclatore Tariffario Protesi

Prontuario H-T:

  1. Distribuzione Diretta Ministero
  2. Elenco principi attivi in PHT
  3. Istituzione del Prontuario HT - Distribuzione Diretta

Sperimentazione Clinica:

  1. Normativa di riferimento - Sperimentazione clinica

ADI (Assistenza Domiciliare Integrata)

Normativa nazionale sull’ADI
Il Servizio Sanitario Nazionale garantisce il diritto alle cure domiciliari a tutte le persone non autosufficienti e in condizioni di fragilità derivanti da diversi fattori (ambientali, fisici e psichici). Nelle ultime due decadi sono state emanate norme per disciplinare il processo di fruizione ed erogazione delle cure domiciliari. Parallelamente agli interventi a livello nazionale, anche le Regioni hanno emanato regolamenti volti a snellire i procedimenti relativi alle cure domiciliari e a creare una rete di assistenza fitta e continuativa con il sistema nazionale.

Si riportano alcune delle condizioni che possono determinare l’ingresso al sistema delle cure domiciliari:

  • malattie in fase terminale
  • patologie vascolari acute
  • esiti derivanti da fratture gravi
  • patologie croniche in fase di riacutizzazione
  • dimissione protetta da struttura ospedaliera
  • impossibilità di deambulazione
  • insufficienza cardiaca
  • insufficienza respiratoria con grave limitazione funzionale
  • arteriopatie generanti gravi limitazioni
  • cerebropatie
  • paraplegie e tetraplegie

Normative Adi :

  • DDL: "Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alle terapie del dolore". Atto Senato n. 1771 (XVI Legislatura), approvato dalla Camera dei Deputati il 16 settembre 2009 [16/08/2009]
  • ORDINANZA del 16 giugno 2009 del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali "Iscrizione temporanea di alcune composizioni medicinali nella tabella II sezione D allegata al Testo Unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope e di prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza" [16/06/2009]
  • ACCORDO Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici di medicina generale, approvato il 27 maggio 2009[2009]
  • ACCORDO Stato-Regioni sugli obiettivi prioritari del PSN per l'anno 2009 , in particolare obiettivi 1 (cure primarie),(non autosufficienza), 3 (percorsi assistenziali per pazienti in stato vegetativo e di minima coscienza-anche domiciliarità ) e 4 (cure palliative e terapia del dolore). Rep. Atti n. 57/CSR [25/03/2009]
  • DECRETO17 Dicembre 2008: Istituzione del sistema informativo per il monitoraggio dell'assistenza domiciliare[17/12/2008]
  • DPCM 23/4/2008 Nuovi LEA: Revisione straordinaria dei Livelli essenziali di assistenza che ridefinisce il "paniere" dei servizi e delle prestazioni offerte dal Ssn a tutti i cittadini [23/04/2008]
  • DOCUMENTO tecnico sulle cure palliative pediatriche, approvato dalla Conferenza Stato-Regioni il 20 marzo 2008 [20/03/2008]
  • ACCORDO Stato-Regioni del 1 agosto 2007 Obiettivi di carattere prioritario e di rilievo nazionale per l'anno 2007, in particolare: linea progettuale 1 "Cure primarie" [01/08/2007]
  • ACCORDO della Conferenza Stato-Regioni in materia di cure palliative pediatriche. Rep. Atti n. 138/CSR del 27 giugno 2007 [27/06/2007]
  • Definizione degli Standard per le Cure Palliative: Definizione degli standard relativi all'assistenza ai malati terminali in trattamento palliativo in attuazione dell'Art. 1, comma 169 della L. 30/12/2004, n° 311 [22/02/2007]
  • PSN 2006-2008: PIANO SANITARIO NAZIONALE 2006-2008
  • Assistenza territoriale domiciliare e interventi ospedalieri a domicilio: Nuova caratterizzazione dell’assistenza territoriale domiciliare e degli interventi ospedalieri a domicilio [18/10/2006]
  • PSN 2003-2005: Piano Sanitario Nazionale 2003 - 2005
  • MATTONE 13: Assistenza primaria e prestazioni domiciliari [10/12/2003]
  • ACCORDO tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano sul documenti recante: "Indicatori per la verifica dei risultati ottenuti dalla rete di assistenza ai pazienti terminali e per la valutazione delle prestazioni erogate". Repertorio Atti n. 1665 [2003]
  • DECRETO istitutivo del Comitato Ospedalizzazione Domiciliare: Istituzione, descrizione e regolamentazione del Comitato sulla Ospedalizzazione Domiciliare [12/04/2002]
  • DOCUMENTO conclusivo del Comitato Ospedalizzazione Domiciliare : "Caratterizzazione dei Servizi di Cure Domiciliari" [Roma 30/09/2002]
  • Vecchi LEA - DPCM 29-11-2001: Definizione livelli essenziali di assistenza [29/11/2001]
  • PSN 2001-2003: Piano Sanitario Nazionale 2001-2003: dalla sanità alla salute [2001]
  • LEGGE 8 febbraio 2001, n. 12 "Norme per agevolare l'impiego dei farmaci analgesici oppiacei nella terapia del dolore" [08/02/2001]
  • D.P.C.M. 14 febbraio 2001 "Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie" [14/02/2001]
  • ACCORDO tra il Ministro della sanità e le Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano sulle linee-guida concernenti la prevenzione, la diagnosi e l'assistenza in oncologia [08/03/2001]
  • ACCORDO del 24 maggio 2001 tra Ministero della Sanità , le regioni e le province autonome sul documento di linee guida inerente il progetto "Ospedale senza dolore" [24/05/2001]
  • LEGGE 16 novembre 2001, n. 405 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 settembre 2001, n. 347, recante interventi urgenti in materia di spesa sanitaria" [16/11/2001]
  • LEGGE 8 novembre 2000 n.328: Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali [08/11/2000]
  • DECRETO 20 gennaio 2000: Atto di indirizzo e coordinamento recante requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per i centri residenziali di cure palliative [20/01/2000]
  • DPR 2000 MMG: Accordo collettivo nazionale per la disciplina dei rapporti con i Medici di Medicina Generale [04/05/2000]
  • DECRETO Ministro sanità 28 settembre 1999: Programma nazionale per la realizzazione di strutture per le cure palliative [28/09/1999]
  • DLGS 229 99: Norme per la razionalizzazione del Servizio Sanitario Nazionale [19/06/1999]
  • DECRETO 28 dicembre 1998 n.450: Testo coordinato del DL 28 dicembre 1998, n.450, coordinato con la legge di conversione 26 febbraio 1999, n. 39, recante: "Disposizioni per assicurare interventi urgenti di attuazione del Piano sanitario nazionale 1998-2000" [28/12/1998]
  • Piano Sanitario Nazionale 1998-2000: un patto di solidarietà per la salute
  • LEGGE 23-12-1996, n. 662 Misure di razionalizzazione della finanza pubblica. Art. 1. - (Misure in materia di sanità , pubblico impiego, istruzione, finanza regionale e locale, previdenza e assistenza [23/12/1996]
  • PSN94-96: PIANO SANITARIO NAZIONALE: Decreto del Presidente della Repubblica 1° marzo 1994. "Approvazione del Piano sanitario nazionale per il triennio 1994-1996" [23/07/1994]
  • PROGETTO obiettivo anziani: Prendersi cura degli anziani alla luce del progetto - obiettivo "Tutela della salute degli anziani" [24/03/1992]
  • ALLEGATO progetto tutela anziani 92: Progetto obiettivo: tutella della salute degli anziani [24/03/1992]
  • Decreto Legislativo 30 dicembre 1992 n. 502 e successive modificazioni ed integrazioni "Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell'art. 1 legge 23 ottobre 1992 n. 421" Estratto artt. 3-quater, 3-quinquies, 3- sexies, 3-septies, 3-octies [30/12/1992]
  • LEGGE 5 giugno 1990 n135 Lotta contro l'AIDS: Programma di interventi urgenti per la prevenzione e la lotta contro l'AIDS [05/06/1990]

LINK UTILI

RSA (Residenze Sanitarie Assistenziali)

Residenze Sanitarie Assistenziali (Rsa) sono Istituti di ricovero, pubblici o privati, finalizzatI a fornire accoglimento, prestazioni sanitarie e di recupero, tutela e trattamenti riabilitativi ad anziani in condizioni di non autosufficienza fisica e psichica, privi di supporto familiare che consenta di erogare a domicilio gli interventi sanitari continui e l’assistenza necessaria. Le RSA sono volte a coniugare le esigenze di assistenza sanitaria con le esigenze di assistenza tutelare ed alberghiera. I ricoveri possono essere temporanei o a tempo indeterminato. Secondo la normativa nazionale, la Rsa deve offrire agli ospiti:

  • una sistemazione residenziale con un'impronta il più possibile domestica, organizzata in modo da rispettare il bisogno individuale di riservatezza e di privacy, stimolando al tempo stesso la socializzazione tra gli ospiti;
  • tutti gli interventi medici, infermieristici e riabilitativi necessari a prevenire e curare le malattie croniche e le loro eventuali riacutizzazioni;

un’assistenza individualizzata, orientata alla tutela e al miglioramento dei livelli di autonomia, al mantenimento degli interessi personali e alla promozione del benessere.

Normativa nazionale sulle Residenze sanitarie assistenziali

  • Patto per la Salute 2014-2016: impegni, scadenze e quadro sinottico. 30 Luglio 2014
  • Sintesi del Consiglio dei Ministri su Legge delega per la Riforma del Terzo Settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale. 14 Luglio 2014
  • Disegno di Legge delega per la Riforma del Terzo Settore. 10 Luglio 2014. Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale
  • Decreto 17 dicembre 2008 “Istituzione della banca dati finalizzata alla rilevazione delle prestazioni residenziali e semiresidenziali”.
  • Schema di DPCM di definizione dei livelli essenziali di assistenza - 23 aprile 2008
    Estratto di definizione LEA
  • Atto Rep. n.2271 del 23 marzo 2005
    Conferenza permanente per i rapporti tra lo stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano
  • Piano Sanitario Nazionale 2003 – 2005 I nuovi scenari e i fondamenti del SSN
  • Decreto Presidente del Consiglio dei Ministri 29 nov. 2001 Definizione dei livelli essenziali di assistenza
  • CONFERENZA STATO-REGIONI - Seduta del 22 novembre 2001
    "Accordo tra Governo, Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano sui Livelli Essenziali di Assistenza Sanitaria ai sensi dell'articolo 1 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni"
  • D.M. 21 maggio 2001, n. 308 regolamento concernente "requisiti minimi strutturali e organizzativi per l'autorizzazione all'esercizio dei servizi e delle strutture a ciclo residenziale e semiresidenziale, a norma dell'articolo 11 della legge 8 novembre 2000, n. 328
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 14 febbraio 2001
    ''Atto di indirizzo e coordinamento in materia di prestazioni socio-sanitarie'' in G.U. n. 129 del 6 giugno 2001
  • Legge 8 novembre 2000, n. 328
    "Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 265 del 13 novembre 2000 - Supplemento ordinario n. 186
  • Piano sanitario nazionale 1998-2000 "Un patto di solidarietà per la salute"
  • DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 14 gennaio 1997
    Approvazione dell’atto di indirizzo e coordinamento alle regioni e alle province autonome di Trento e di Bolzano, in materia di requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi per l’esercizio delle attività sanitarie da parte delle strutture pubbliche e private.
  • Prospettive assistenziali, n. 106, aprile-giugno 1994 Linee guida del ministero della sanità sulle residenze sanitarie assistenziali
  • Piano sanitario Nazionale - Decreto del Presidente della Repubblica 1° marzo 1994.
    "Approvazione del Piano sanitario nazionale per il triennio 1994-1996" (Pubblicato nella Gazz. Uff. 23 luglio 1994, n. 171, S.O.)
  • D.P.C.M. 22 dicembre 1989
    Atto di indirizzo e coordinamento dell'attività amministrativa delle regioni e province autonome concernente la realizzazione di strutture sanitarie residenziali per anziani non autosufficienti non assistibili a domicilio o nei servizi semiresidenziali
  • Legge 11/03/1988, n. 67. Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato. (Legge finanziaria 1988)

LINK UTILI

Eventi

Relazioni:

  1. Continuita’ terapeutica tra ospedale e territorio nell’ambito di un corso su antipsicotici atipici nel mondo reale: efficacia, aderenza al trattamento, appropriatezza prescritiva ed off label
  2. Il paziente cronico e la continuita’ assistenziale: distribuzione dei farmaci A/PHT, nell’ambito di un corso su le Sindromi Coronariche Acute (SCA)
  3. La normativa regionale in tema di farmaci biologico e biosimilari, nell’ambito di un corso su “infezioni fungine e patologie autoimmuni: strategie di gestione, terapie e sostenibilità”. 
  4. Il quadro regolatorio in Italia e in Europa” nell’ambito di un corso su sostenibilita’ e innovazione del sistema delle cure oncologiche in Sicilia: aspetti scientifici regolatori e clinici

Sessione Parallela, Congresso SIFO 2015, su: “Promozione e miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi terapeutici-assistenziali nel settore delle demenze
Abstract

ultimo aggiornamento 15 dicembre 2015

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies