Epatite C: raggiunto accordo per la rimborsabilità sofosbuvir

Scritto da Tarantino Domenico Il .

rimborso

In occasione della riunione del Comitato Prezzi e Rimborso (CPR) del 30 settembre 2014, l'Agenzia Italiana del Farmaco e la ditta produttrice hanno raggiunto l'accordo per la rimborsabilità del farmaco sofosbuvir per il trattamento dei pazienti affetti da epatite cronica C.

La chiusura del processo negoziale è avvenuta nel rispetto dei tempi auspicati dal Ministro della Salute e indicati nel comunicato AIFA del 13 agosto scorso. L'accordo consentirà di trattare il più grande numero di pazienti in Europa, tenuto conto della più alta prevalenza della patologia in Italia. Sofosbuvir sarà disponibile nel più breve tempo possibile secondo progressivi criteri di appropriatezza specificati dalla Commissione Tecnico Scientifica (CTS).

Per ulteriori informazioni:
Epatite C: accordo AIFA e Gilead Sciences per la rimborsabilità di Sovaldi

Fonte: www.agenziafarmaco.gov.it

filippo urso
farmacista, redazione SIFOweb

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies