logo-sifo
Accedi

Accedi al sito...

Username *
Password *
Ricordami

Chemioterapia neoadiuvante per pazienti con NSCLC resecabile migliora sopravvivenza globale

Scritto da Tarantino Domenico Il .

 TheLancet

Una review sistematica, pubblicata su The Lancet, ha confermato che la chemioterapia preoperatoria nel carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) migliora l'outcome primario, sopravvivenza a 5 anni, oltre agli esiti secondari (sopravvivenza libera da malattia, mortalità postoperatoria etc.).

La review ha esaminato 15 trial clinici controllati randomizzati (per un totale di 2385 pazienti), effettuati dopo il 1965. L'analisi ha messo in evidenza una riduzione del 13% del rischio relativo di morte ed un aumento della sopravvivenza a 5 anni del 5% nei pazienti che andavano incontro a chemioterapia neoadiuvante.

Non sono risultate evidenti eventuali differenze tra i pazienti in base ai diversi regimi terapeutici o per tipologia di paziente (età, sesso, performance status etc.).

Per ulteriori informazioni:
Preoperative chemotherapy for non-small cell lung cancer: a systematic review and meta-analysis of individual participant data

Fonte: www.thelancet.com

simone de luca
specializzando, redazione SIFOweb

L'utilizzo dei cookie su questo sito serve a migliorare l'esperienza di navigazione. Leggi la policy su Cookies